Chirurgia del seno
Mastoplastica additiva
Aumento del seno con lipofilling
Mastoplastica sospensiva
Mastoplastica additiva e sospensiva
Mastoplastica riduttiva
Asimmetria mammaria
Sostituzione protesi mammarie
Ginecomastia
Galleria fotografica
Cliccare sulle immagini per ingrandirle.
 
Mastoplastica sospensiva
sollevamento e rimodellamento del seno
 
Galleria fotografica
Clicca sulle immagini per ingrandirle.
L’intervento

In seguito all’invecchiamento cutaneo, alla conseguente perdita di elasticità e allattamenti, il seno perde la sua forma e diventa cadente.

La mastopessi è l’intervento che solleva e rimodella mammelle flaccide e cadenti (ptosiche). La correzione di tale difetto determina la comparsa a secondo della tecnica utilizzata di diverse cicatrici cutanee. In alcuni casi grazie all’aumento di volume che si può ottenere con l’impiego di una protesi (mastoplastica addittiva +mastopessi) si riesce a limitare la cicatrice alla sola areola. Con mammelle particolarmente cadenti vi è necessità anche di una cicatrice verticale, dall’areola sino al solco inframammario, e talvolta di un’ulteriore incisione lungo il solco inframammario.
L’intervento può essere eseguito sia in anestesia generale che in anestesia locale supportata da sedazione secondo i desideri della paziente.
Il post-operatorio
Dopo l’intervento è normale che il seno appaia eccessivamente alto e poco naturale: sono necessari circa due mesi per avere un risultato estetico soddisfacente. Conviene coprire le cicatrici con cerotti di carta per almeno due mesi, allo scopo di migliorarne la qualità. Dopo l’ intervento è normale che la sensibilità dell’ areola e del capezzolo diminuisca, questo inconveniente è transitorio e si risolve spontaneamente dopo alcuni mesi. La funzione dell’ allattamento generalmente permane, ma non è assicurata (dipende dal tipo di intervento). Il risultato estetico dell’intervento potrebbe essere compromesso (almeno parzialmente) da una successiva gravidanza. E’ comunque buona norma far uso del reggiseno.
Le possibili complicazioni
Anche la mastoplastica sospensiva è soggetta alle complicazioni comuni a tutti gli interventi chirurgici (ematoma, infezione, difetti di guarigione, ecc.) ed alcuni più specifici ma rarissimi come ad esempio la perdita parziale o totale dell’areola o del capezzolo e/o di altre aree del seno in seguito a necrosi. Per lo più la qualità delle cicatrici è ottima, ma, a volte, a causa di una particolare reattività individuale, tali cicatrici aumentano di consistenza e di spessore (cicatrici ipertrofiche o cheloidee) e/o si allargano. In rari casi le cicatrici potrebbero richiedere un intervento di revisione, a distanza di tempo.
Chirurgia del volto
Lifting cervico facciale
Lifting medio facciale mini-invasivo
Blefaroplastica
Lifting temporale
Rinosettoplastica - Rinoplastica
Otoplastica
Mentoplastica
Lipofilling del volto
Correzione delle deformità delle labbra
Interventi al volto durante il Congresso Internazionale: Facial Ageing Contour Enhancement
 
Chirurgia del seno
Mastoplastica additiva
Aumento del seno con lipofilling
Mastoplastica sospensiva
Mastoplastica additiva e sospensiva
Mastoplastica riduttiva
Asimmetria mammaria
Sostituzione protesi mammarie
Ginecomastia
 
Chirurgia del corpo
Liposuzione - Liposcultura
Addominoplastica
Lifting delle braccia
Lifting delle cosce interne
Aumento dei glutei
Chirurgia estetica dei genitali femminili
 
Medicina estetica
Fillers
Tossina botulinica (botulino)
Peeling chimico
Bio-Stimolazione e Bio-Rivitalizzazione
Trattamento dell'iperidrosi ascellare
Laser
Dott. Antonio Cella / P.IVA 03849830108 cella@villabella.it
NOTE LEGALI   PRIVACY