Medicina estetica
Fillers
Tossina botulinica (botulino)
Peeling chimico
Bio-Stimolazione e Bio-Rivitalizzazione
Trattamento dell'iperidrosi ascellare
Laser
 
Peeling chimico
rinnovamento dei tessuti del viso
Il peeling è una metodica che impiega sostanze chimiche per migliorare l’aspetto dei tessuti del viso, rimuovendo gli strati più superficiali dell’epidermide. Non può in alcun caso sostituire un intervento chirurgico e non rallenta l’invecchiamento cutaneo. Le sostanze utilizzate sono gli alfa-idrossi-acidi (AHA), l’acido tricloracetico (TCA) ed il fenolo. Gli alfa-idrossi-acidi, come l’acido glicolico sono fra i più leggeri e consentono un peeling superficiale per trattare rughe sottili e lievi pigmentazioni. Possono essere usate anche a casa in forma di creme o gel per continuare l’effetto esfoliante. Non bisogna esporsi ai raggi ultravioletti (niente sole, né lampade) per almeno 1 mese. L’acido tricloracetico può essere utilizzato in varie concentrazioni ma per lo più si utilizza a percentuali del 25%-35% per ottenere un peeling intermedio per contrastare più efficacemente macchie e rughe superficiali e per migliorare le cicatrici post-acne. Necessita di una convalescenza di almeno 7-14 giorni, durante i quali la vita di relazione è limitata dallo sgradevole effetto del viso. La pelle si scurisce si gonfia e si desquama, raggiungendo di solito le condizioni peggiori due giorni dopo il trattamento, per poi migliorare gradualmente ma rimanere arrossata per 10-12 giorni. Nonbisogna esporsi ai raggi ultravioletti (niente sole, né lampade) per almeno 2 mesi. Il fenolo è la sostanza più forte, più efficace, ma anche la meno usata in quanto a dei tempi di recupero molto lunghi e può avere effetti tossici sull’organismo.
Le possibili complicazioni
Le complicazioni per quanto riguarda l’utilizzo di acido glicolico sono rarissime. Potrebbero comparire delle crosticine e/o un arrossamento per qualche giorno che devono essere trattati con creme specifiche Per il TCA essendo un trattamento più forte sono più frequenti. La pelle dopo un trattamento potrebbe assumere un colorito più scuro o meno intenso (discromie) ed in questo caso occorre utilizzare specifiche creme o addirittura un nuovo peeling. Durante la guarigione la pelle potrebbe guarire con aspetto cicatriziale ed allora bisognerà utilizzare particolari foglietti di silicone da applicare sulla cicatrice, ma soprattutto il tempo e la pazienza permetteranno di attenuare o risolvere il problema. E’ normale che l’area trattata assuma un aspetto rosato o decisamente rossastro a seconda della profondità dell’esfoliazione che normalmente persiste per pochi giorni, ma in alcuni casi può durare anche alcuni mesi.
Chirurgia del volto
Lifting cervico facciale
Lifting medio facciale mini-invasivo
Blefaroplastica
Lifting temporale
Rinosettoplastica - Rinoplastica
Otoplastica
Mentoplastica
Lipofilling del volto
Correzione delle deformità delle labbra
Interventi al volto durante il Congresso Internazionale: Facial Ageing Contour Enhancement
 
Chirurgia del seno
Mastoplastica additiva
Aumento del seno con lipofilling
Mastoplastica sospensiva
Mastoplastica additiva e sospensiva
Mastoplastica riduttiva
Asimmetria mammaria
Sostituzione protesi mammarie
Ginecomastia
 
Chirurgia del corpo
Liposuzione - Liposcultura
Addominoplastica
Lifting delle braccia
Lifting delle cosce interne
Aumento dei glutei
Chirurgia estetica dei genitali femminili
 
Medicina estetica
Fillers
Tossina botulinica (botulino)
Peeling chimico
Bio-Stimolazione e Bio-Rivitalizzazione
Trattamento dell'iperidrosi ascellare
Laser
Dott. Antonio Cella / P.IVA 03849830108 cella@villabella.it
NOTE LEGALI   PRIVACY