Home > Mastoplastica > Mastoplastica sospensiva

Mastoplastica sospensiva

Per sollevare il seno cadente

GUARDA DOPO
GUARDA PRIMA

Per sollevare un seno cadente l'intervento indicato è la mastopessi, più comunemente detta "mastoplastica sospensiva".

Con questo intervento si utilizza il tessuto ghiandolare cadende e attraverso delle particolari incisioni lo si solleva più in alto (senza l'utilizzo di protesi).

A seconda della tecnica e del grado di correzzione che si deve apportare l'intervento determina la comparsa di diverse cicatrici cutanee: su tutta la circonferenza aereolare (periaerolare), dall'areola fino al solco inframammario (vertiale) e talvolta, quando il seno è particolarmente cadente anche lungo il solco inframammario (cicatrice a T invertita)

In alcuni casi, quando oltre ad una discea del seno vi è anche un volume di piccole dimensioni, si interviene con una mastoplastica addittiva e mastopessi nella stessa seduta (vedi risultati nella scheda dedicata).

Durata intervento: 3 ore
Anestesia: Generale
Degenza: 1 notte di ricovero
Tempi di recupero: 3/4 settimane facendo attenzione a non muovere troppo le bracccia

Intervista al dottor Antonio Cella sulla Mastoplastica


Il dott. Antonio Cella sulla Chirurgia Estetica


Il dott. Antonio Cella intervistato a Genova sulla Chirurgia Plastica Estetica

Chiedi informazioni


Con l'invio del presente modulo garantisco la veridicità dei dati forniti e, in riferimento D.Lgs. n.196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali - dichiaro di aver preso visione della privacy policy e presto il mio consenso al trattamento dei dati inseriti.